SIMONE PRINCIOTTA

FOOD HUNTER SG

Ciao, mi chiamo Simone, ma molti mi conoscono su Instagram come TheItalianFoodbogger. Sono nato in Sicilia, nell’ormai non più così vicino 93’, ma già da bambino mi sono trasferito in provincia di Milano, dove attualmente vivo e studio Medicina.

Nella mia famiglia abbiamo sempre cucinato: la mia bisnonna faceva la cuoca privata per una famiglia benestante, mia nonna almeno una volta al mese si metteva a preparare centinaia di arancini (non sto esagerando) da distribuire in dono a tutto il vicinato, mia madre è una cuoca eccezionale che difficilmente sbaglia un colpo in cucina, e poi ci sono io che all’ombra di questi modelli, modestamente, ai fornelli me la cavo.

La cucina per me è un atto d’amore: cucinare non è solo seguire un procedimento, ma dedicare cura ed attenzione per far star bene i tuoi commensali. Il buon cibo infatti, ci fa stare bene, non solo nel momento in cui lo assaporiamo, ma anche dopo, quando è all’interno del nostro corpo, e dopo ancora, quando lo assimiliamo e diventa parte di noi. Personalmente non sono molto d’accordo con il famoso aforisma “siamo quello che mangiamo”, ma la correlazione tra cibo e medicina, devo dire che mi rispecchia abbastanza bene.

A spingermi nel mondo dei social è stata la mia ragazza con cui sto insieme da 7 anni, durante i quali ho fatto praticamente il fotografo per la sua pagina personale. Così ho conosciuto Instagram, ho capito come funziona e come ci si racconta sui social.

Mi sono però avvicinato tardi a questo mondo, perché tendenzialmente sono una persona riservata e non eccessivamente estroversa, cosa che non si addice molto al ruolo dell’influencer. In tutta onestà, avevo vergogna di mettermi in mostra e pensavo di non aver nulla di interessante da raccontare.

Io mi definisco un “Blogger per caso” perché nulla è stato pianificato e tutto è successo quasi per caso in un periodo storico che di normale, non ha avuto niente: il Covid è stato una svolta nella vita di molti, tra cui la mia. La quarantena ha rallentato i nostri ritmi di vita e molte persone si sono trovate all’improvviso con la consapevolezza che il cibo potesse alleviare la loro solitudine, che potesse essere una piccola via d’uscita dalle notizie in televisione, che preparare qualcosa di buono le potesse fare stare meglio. Questa situazione mi ha fatto pensare di avere, in fondo, qualcosa da condividere: la mia passione per il buon cibo.

Con il tempo e le mie esperienze ci ho preso gusto non solo a preparare il piatto, ma anche a presentarlo bene in foto, farlo “mangiare con gli occhi” e spiegare come realizzarlo per far si che tutti potessero assaggiarlo. Così, un po’ per caso, un po’ per necessità, è nato TheItalianFoodBlogger.


gallery


contatti


cellulare